Donatella Moica

Lettrice onnivora, naturalista per passione, scrittrice perché attraverso la scrittura conosco e imparo

Libri e Poesia

Per fortuna, amando, mi sono rovinato la vita

Andrea Improta si presenta in ritardo al nostro appuntamento. Mi scrive un messaggio che dice “non scappare via…”

Mi viene da ridere e decido di aspettare che il poeta abbia trovato un varco nel traffico fiorentino per arrivare sino alle “Murate”. In fondo glielo devo visto che solo qualche settimana fa è venuto a sentirmi raccontare di “Seconda navigazione” con un caldo torrido e nell’ora di punta. Mi sistemo più comoda, mi guardo intorno, penso che la ristrutturazione dell’ex carcere delle Murate è davvero straordinaria. Dalle finestre pendono panni colorati stesi ad asciugare all’aria, due ragazzini giocano con una palla, un altro, più piccolo, impara ad andare in bicicletta sotto gli occhi attenti di suo padre. Il rumore del traffico non arriva, quasi. Sembra di dimorare in un’altra dimensione. Ad ascoltare bene sono tante le voci, tante… vengono da dentro le mura, vengono dal passato di un carcere e, prima, di un monastero. Erano le monache di clausura, le “murate”. Chissà quante storie sono sepolte lì dentro.

Finalmente arriva Andrea, un po’ trafelato e dispiaciuto del ritardo. Non sa che tutte quelle presenza mi hanno fatto compagnia.

Beviamo, un prosecco io, un vino lui. Si presenta dicendo “sono imperfetto, amo il vino, l’amore e la poesia”. Parliamo, di mare e sogni io, di amore e sogni lui. In fondo, della stessa cosa. Mi regala il suo libro, contenitore delle sue poesie. Poesie così… che sembrano canzoni con una musica dentro. Poesie così… che non cercano risposte, perché risposte non ci sono. Poesie così… che quando le leggi ti chiedi “ma sono io?”. Poesie così… che ti sembra, quasi, di averle scritte tu.

Potete acquistare il libro di Andrea Improta – e ve lo consiglio caldamente – contattando direttamente lui QUI

Voglio me

E voglio,

voglio tutto.

Voglio l’incanto che fa luce

in una sera che non è ancora estate,

ma i tavolini brillano di voci

e i marciapiedi ballano di baci.

Il filo perso di questa vita

Sarà solo n nodo nella tasca,

tenuto lì, ricordo e moneta,

prezzo per il volo di quei giorni.

Voglio le nuvole sotto le ali

e il sole dove atterrano i passi,

col mare lì nel mio bicchiere,

vino bianco dei suoi occhi felici.

Giornali di pace e caffè in camera

dove tutto ride e perdona,

perché la notte è stata folle,

più di me, più di lei. Come noi.

Voglio l’abbraccio

di chi ora si volta.

Voglio tutto,

voglio lei,

voglio me.

Non solo dentro una poesia

Siamo tutti un po’ così.

Siamo scarpe consumate

con ricordi tra le mani

e dita sempre più serrate

a fare i lacci stretti,

perché c’è sempre

un altro metro

da correre e da credere.

Occhi a una finestra,

pioggia da chissà dove,

con gocce che non sai

se sono fuori

o dietro il vetro;

ma il tuo sospiro asciuga

e senti il mare.

Letti disfatti

nella tempesta più bella,

ci lasciamo spogliare

uccidendo rimpianti;

ballando per nascondere paure

scegliamo poi chi ci ama deboli.

Siamo tutti un po’ così.

Anime scassate

e viaggiatori ignari;

andata e ritorno,

dall’amore alla rabbia,

dalla rabbia alla vita,

dalla vita all’amore.

Non solo dentro una poesia.

Il mare mi frega perché sa che lo adoro

Il mare è come te,

mi mette a nudo.

Lo guardo muto

Seduto in riva,

tra castelli di paure,

mentre arriva a piedi scalzi

per baciare quella sabbia.

E lì ti bacerei.

Gli affido ogni segreto,

inutile resistere;

sono capelli lunghi

quelle onde scure

che ti prendono la terra.

E lì ti prenderei.

Il mare è come te,

mi manca anche vicino.

Come l’odore del tuo corpo

ed il tuo sguardo quella notte.

Tu ci sei nata dentro il mare.

Il mare è come te:

mi frega sempre,

perché lo sa che io lo adoro.

 

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Vedi l'informativa completa

Chiudi